S'IO FOSSI IL SINDACO (logo)

 
IL CASTELLO DI MONTEREGIO:
VOGLIAMO PROVARE A SALVARLO ?

 
Il Castello di Monteregio è ormai ridotto ad un edificio fatiscente; ricovero di piccioni e, talvolta, di persone non chiare.

Negli anni 90 fu ceduto dal Comune all’Azienda Sanitaria e da allora è finito nel dimenticatoio.

Il problema non è solo affettivo nel veder autodistruggersi un fabbricato che per molti di noi è stato l’Ospedale del Prof. Giacomelli prima, l’Istituo Falusi dopo insieme ad altre destinazioni quali il museo della civiltà contadina, la Casa famiglia etc. ma anche il vedere una struttura pericolante e di conseguenza pericolosa in un’area importante della nostra cittadina, a pochi passi dalla Torre, dall’Arco Senese, dal teatro.

E’ quasi evidente – anche se non comprensibile – che la Dirigenza dell’ASL pensi al Castello di Monteregio come ad un fabbricato ormai in disuso in un paese ai margini che ormai conta più poco.

L’indifferenza dell’ASL non può essere accettata però a chi lo conosce e lo apprezza.

A questo punto “s’ìo fossi il Sindaco” vorrei alzare la voce e mettere giù proposte concrete che stanino l’ASL da quella posizione di oblio.

Proviamo a fare delle proposte; l’opportunità che vedo più perseguibile è quella di indire una gara in cui si assegna il fabbricato in comodato gratuito per un numero di anni sui gareggiare. (trenta-quaranta anni).

Ovviamente la concessione in comodato gratuito dovrebbe essere regolamentata da un disciplinare di restauro ben preciso a carico del concessionario, da un impegno a destinarvi attività che creassero qualche posto di lavoro.

Possiamo avanzare ipotesi quali centro di recupero per patologie particolari (guardate il vecchio Ospedale di Campiglia), ma non escludiamo destinazioni totalmente diverse.

Sbaglio ma esiste un consorzio del Monteregio, sbaglio ma esistono tutta una serie di aziende vinicole con grandi possibilità economiche, sbaglio ma un nostro noto Concittadino è a stretto contatto con queste essendo Presidente della Commissione agricoltura della Camera?

Non potrebbe nascere una sede prestigiosa di questo mondo di cui tanto parliamo?

Non ho la bacchetta magica in mano, ma vogliamo provare a lanciare il sasso e studiare un po’ tutti insieme ognuno portando le proprie conoscenze ed esperienze?

Il risultato non è facile, né a breve né certo, ma se vogliamo muovere qualcosa in questa cittadina in caduta libera dal punto di vista occupazionale dobbiamo provarci.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA