LA NAZIONE

23 ottobre 2014

 

 


 

Alta Maremma: il brand tarda

 


 

 

Che fine ha fatto l’ambizioso progetto varato prima delle amministrative dai sindaci di Massa Marittima, Montieri, Scarlino, Follonica, Castagneto Carducci, San Vincenzo, Piombino, Campiglia, Suvereto e Monteverdi con l’intento di creare il marchio unitario di promozione turistica territoriale «Alta Maremma»? Diverse furono le proposte dei sindaci avanzate nel corso dei primi incontri. Dalla costruzione del «prodotto turistico Alta Maremma» coinvolgendo il più possibile gli operatori del territorio, alla individuazione di forme di collaborazione istituzionale tra i comuni interessati, fino alla attivazione di una forma di collaborazione con la Regione Toscana arrivando alla costruzione di una linea di comunicazione turistica proficua. Tra gli obiettivi concordati la messa a sistema delle numerose reti a cui ogni comune appartiene, come Città del Vino, Città Slow cercando di puntare sulle eccellenze che ogni area possiede. Si parlava di una convenzione tra i Comuni aderenti che verrà portata all’approvazione dei consigli comunali, in una data unica per tutti e della realizzazione di un concorso di idee tra studi di grafica per la creazione di un’immagine coordinata del brand «Alta Maremma». Tante belle idee, che tardano però a concretizzarsi al punto che fra molti operatori turistici e imprenditori del settore si fa avanti l’ipotesi che passato il testimone nelle mani dei sindaci neo-eletti il progetto si sciolga come neve al sole.

 

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA