IL TIRRENO

Rassegna stampa quotidiana della Provincia di Grosseto

Web www.provincia.grosseto.it e-mail urp@provincia.grosseto.it

2013-06-09

 

 

ALTRO

Buona la seconda, l’Ati si aggiudica il Mitup. Dopo il ricorso al Tar della Coop Colline metallifere, l’associazione spunta ancora il bando provinciale

 

 

MASSA MARITTIMA La storia si ripete. Dopo l’annullamento da parte del Tar di Firenze, la Provincia di Grosseto ha indetto una seconda gara per l’aggiudicazione per il Mitup (Maremma Informazioni turistiche Unico Provinciale), ossia “la gestione della redazione provinciale sull’informazione turistica e di un ufficio per l’informazione e l’accoglienza turistica”. Ancora una volta se l’è aggiudicata l’Ati composta dalla cooperativa Sistema Museo di Perugia e dalla società A.Ma.Tur di Massa Marittima, la stessa risultata vincitrice nel 2012. E a farne le spese, ancora una volta, è la Cooperativa Colline Metallifere, quella che ha presentato il ricorso al Tar, arrivata seconda anche a questo giro. La vicenda è spinosa e ha fatto molto discutere in passato. Soprattutto perché in ballo c’era il servizio che la Provincia voleva dare in affidamento per gestire l’accoglienza turistica sul territorio. Un servizio invece che è rimasto fermo ai box per diversi mesi. Questo perché nel primo caso, nella primavera 2012, il bando è finito sui banchi del tribunale. La Cooperativa Colline Metallifere infatti era stata esclusa perché, secondo gli uffici di palazzo Aldobrandeschi, non avrebbe raggiunto il fatturato minimo. E mentre la gara veniva aggiudicata dall’Ati, costituita dalla cooperativa Sistema Museo di Perugia e dalla società A.Ma.Tur di Massa Marittima, l’esclusa ricorreva al Tar, sostenendo che il fatturato presentato è di 240 mila euro e non di 170mila come ha stabilito la commissione. Tutti numeri e documenti che alla fine hanno convinto il Tar, il tribunale amministrativo della Toscana che ha accolto il ricorso annullando tutte le procedure della Provincia e condannando l’ente a pagare quattromila euro per le spese processuali. Tutto da rifare insomma, con il progetto Mitup messo sottovuoto. Finito quel capitolo, è iniziato il secondo, con Palazzo Aldobrandeschi tornata a lavoro per indire un nuovo bando. Questa volta sono arrivate solo due offerte e (c’era da scommetterci) provenivano dagli stessi protagonisti della prima parte della vicenda. Ed è a questo punto che la storia si è ripetuta, visto che con 94 punti l’ha spuntata l’Ati della cooperativa Sistema Museo di Perugia insieme alla società A.Ma.Tur di Massa Marittima. A questo punto la Provincia di Grosseto ha provveduto a deliberare per l’affidamento definitivo del servizio al soggetto vincitore, al quale andranno come corrispettivo 167mila euro. Alfredo Faetti

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA