IL TIRRENO
Rassegna stampa quotidiana della Provincia di Grosseto a cura dell’URP
Web www.provincia.grosseto.it e-mail urp@provincia.grosseto.it
2012-09-13

ISTRUZIONE-SCUOLA-FORMAZIONE
Senza classe 11 ragazzi del Lotti Troppe le 42 iscrizioni all’alberghiero: restano fuori all’ultimo e saranno costretti a cambiare indirizzo

Ecco le possibili alternative per gli esclusi

Se gli undici ragazzi potranno comunque frequentare le scuole superiori a Massa Marittima potranno scegliere un altro indirizzo tra quelli presenti nell’offerta formativa dell’Istituto Bernardino Lotti. Oltre all’indirizzo di “servizi per l’enogastronomia e ospitalità alberghiera”, l’istituto Lotti comprende un’altra scuola professionale con specializzazione nel settore “industria e artigianato”, il liceo classico e l’istituto tecnico. Anche il tecnico, a sua volta si suddivide in due indirizzi: “chimica dei materiali e biotecnologie” e “costruzioni, ambiente e territorio”. (g.d.f)

di Giulio Di Fabio MASSA MARITTIMA Le scuole superiori hanno oramai riaperto i battenti in tutta la provincia e migliaia di ragazzi sono così tornati tra i banchi. Tra i tanti studenti c’è chi però è rimasto “senza classe”. È il caso di undici ragazzi che si erano iscritti al primo anno dell’Istituto Bernardino Lotti all’indirizzo “Servizi per l’enogastronomia e ospitalità alberghiera”. C’erano troppe iscrizioni alla classe prima, addirittura 42, a questo indirizzo di studio professionale. E così gli alunni stanno seriamente rischiando di dover rinunciare a seguire le loro passioni, senza poter acquisire specifiche competenze tecniche, economiche e normative nelle filiere dell’enogastronomia, ma soprattutto la qualifica di operatore della ristorazione, addetto all’approvvigionamento della cucina e conservazione delle materie prime e preparazione dei pasti. «C’erano 42 iscritti per una sola classe – spiega la madre di uno degli undici ragazzi esclusi – Non essendoci la possibilità di fare una seconda classe hanno stilato una graduatoria basandosi sulla data di presentazione della domanda di iscrizione. In questo modo sono stati esclusi mio figlio e altri dieci ragazzi. Se ci fosse stato comunicato per tempo che la classe era completa, ci saremmo mossi in altre direzioni. Ma dicendocelo adesso, ad anno scolastico praticamente iniziato, ci hanno creato molti disagi. Mentre tutti i ragazzi sono a scuola mio figlio non sa ancora se potrà frequentare la classe che vorrebbe: a 14 anni è una cosa frustrante». I genitori di questi undici ragazzi si preoccupano soprattutto per il fatto che i loro figli saranno costretti a scegliere, come soluzione di ripiego, altri indirizzi all’interno dello stesso istituto o a frequentare le lezioni in altre scuole superiori della provincia. Iscriversi a Follonica o addirittura a Grosseto comporterebbe poi, tra scuolabus e abbonamenti, ulteriori problemi di organizzazione e di soldi per le famiglie. «Avevo già comprato tutti i libri a mio figlio – prosegue la donna – Adesso ci hanno detto che dobbiamo scegliere un’altra scuola dove mandare i ragazzi. Possiamo scegliere un altro degli indirizzi dell’Istituto Lotti, oppure fare l’iscrizione a Grosseto. Questo comporterebbe una serie di spese ulteriori ed un organizzazione logistica particolare per noi, visto che abitiamo vicino Follonica». La dirigente dell’istituto però, a detta della donna, si è fin da questi giorni adoperata per cercare di venire incontro alle esigenze delle famiglie e limitare i disagi che queste andranno ad affrontare durante quest’anno scolastico. «La preside è cambiata quest’anno e ha ereditato questa situazione, ma si sta mostrando disponibile a venirci incontro – conclude la donna -. Ha garantito che verrà fatto un corso aggiuntivo di “laboratorio di servizi enogastronomici” in orario pomeridiano, così che questi undici ragazzi possano comunque frequentarlo e apprendere le competenze specifiche in vista del prossimo anno scolastico. La preside ci ha garantito che si è già messa al lavoro per far sì che il prossimo anno si possano fare due seconde classi per l’indirizzo enogastronomico, in modo da integrare i ragazzi che quest’anno sono rimasti in esubero». Frequentando l’apposito corso pomeridiano potranno cominciare la seconda superiore con le competenze richieste. «Nel frattempo la preside ci ha rassicurato sul fatto che giustificherà i ragazzi per le assenze fino a quando non avranno scelto e iniziato una nuova scuola. Quando i ragazzi faranno la loro scelta informeremo l’Istituto e da lì organizzeranno i trasferimenti nelle nuove scuole».

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA