Archivi per la categoria ‘Sprechi’

 

tratto da “La Nazione” del 25.03.2015

mattatoio25032015

clicka per ingrandire

Dal 1° Aprile al 31 Dicembre 2017

il costo della SOLA verifica periodica

degli impianti della Sala dell’Abbondanza

ammonta a 3.721,96 euro.

 •

tratto da “La Nazione” del 28.06.2015

carcere clicka per ingrandire


logo-epg


Tutti sono GIUSTAMENTE scandalizzati da quello che è stato recentemente scoperto a Roma circa gli affitti di innumerevoli proprietà pubbliche.

Ma lo sanno i Massetani come sono gestiti gli immobili ad uso residenziale di proprietà del Comune?  Ve lo diciamo noi!

* * * 

IL COMUNE DI MASSA MARITTIMA E’ SOCIO DELLA EPG spa  PER IL 2,98% AVENDO VERSATO LA NON MODICA CIFRA DI 119.000,00 EURO!!!

Il Comune di Massa Marittima dispone di numerosi appartamenti che ha dato in gestione al “baraccone rosso” Edilizia Provinciale Grossetana spa.

I proventi annui del canone di affitto di tali appartamenti ammontano a euro 5.600,00 (cinquemilaseicento/00) nel 2015.

Dunque per ogni appartamento il Comune di Massa Marittima incassa (di media) circa euro 25,00/mese.

Ma, per garantirsi il servizio di riscossione dell’affitto ed altri servigi, annualmente, il Comune deve versare [!!!] all’EPG ulteriori euro 4.500,00 (quattromilacinquecento/00)…

IN PRATICA, QUINDI, I PROVENTI NETTI DELL’AFFITTO DEI 18 APPARTAMENTI SONO 5.600 – 4.500 = 1.100 EURO/ANNO.

1.100/12 = 91,6 EURO/MESE. 


NON E’ SCANDALOSO?

Caro Sindaco, rimaniamo allibiti perché – lo confessiamo – non sapevamo le cifre esatte dello scandalo. Pensavamo che per l’affitto degli appartamenti “regalati” in gestione all’EPG, tale “baraccone rosso” percepisse molto meno di 80.000 euro (cifra di cui Lei gentilmente ci ha informato…).

MA SI RENDE CONTO ?

Ha pure il coraggio di ironizzare sulle nostre informazioni..

Lei stesso ha detto che il Comune di Massa Marittima dispone di 18 appartamenti da dare in affitto e che, dei circa 80.000 euro di rendita, riceve indietro dall’EPG soltanto il 7% di 80.000 euro cioé 5.600 euro!!!!

E gli altri 74.400 euro chi se li è mangiati? L’EPG per fare manutenzione?

Ma lo sa che con 74.400 euro si compra quasi un appartamento nuovo ogni anno?

Lo sa quante cose si possono fare con 74.400 euro?

Non ci venga a raccontare che questi soldi sono necessari per le manutenzioni degli appartamenti perchè siamo intenzionati ad intervistare tutti gli inquilini che li occupano e da loro ci faremo dire in che condizioni si trovano gli appartamenti e a che tipo di manutenzione sono stati sottoposti negli ultimi anni…

Lei ha confermato che, per usufruire dei servigi dell’EPG, il Comune di Massa Marittima non solo ha dovuto sborsare 119.000 euro (nel 2004) per acquisire il 2,98% delle quote ma OGNI anno è costretto a pagare altri 4.500 euro.

Se la matematica non è un’opinione, ne discende che al COMUNE rimangono soltanto 1.100 euro (5.600-4.500).

E’ ancora convinto che abbiamo preso Lucciole per Lanterne?

Non crediamo proprio: lei stesso ce ne ha dato conferma.

Crediamo, invece, che questo rappresenti uno dei più grandi scandali di cui la nostra cittadina è vittima.

Massa Comune farà una mozione per uscire immediatamente da EPG e informerà la Corte dei Conti della questione. 

 

tratto da “La Nazione” del 08.02.2016

epg08022016clicka per ingrandire

 

Tratto da “La Nazione” del 12.03.2016

farmaremma12032016Clicka per ingrandire

 

tratto da “Il Tirreno” del 06.02.2015

Instagram

 

L’Assessore Paperini ha preso le distanze dal corso stesso precisando che non è il Comune di Massa a pagare e che la scelta di tenere il corso è stata presa dal Comitato…

Bravo Paperini ma noi non ci rallegriamo… sono sempre soldi della collettività (e quindi anche nostri) buttati al vento (anzi nelle tasche di qualcuno)….

tratto da “La Nazione” del 31.10.2015

parcheggioclicka per ingrandire

 

 

 

 

stampanticlicka per ingrandire

 

 

 

 

tratto da “La Nazione” del 16.03.2015

casta16032015

clicka per ingrandire

 

 

 

 

Tratto da “La Nazione” del 14.03.2015

 

molendi14032015

Clicka per ingrandire

 

  


ZAZZERI

  

47-15 INTERROGAZIONE ORALE zazzericlicka per ingrandire

 

 

 

 

Qualche mese fa si è proceduto all’ inaugurazione delle nuove cucine  in dotazione all’Istituto B. Lotti per il corso di Enogastronomia; grandi discorsi, buffet, grandi ringraziamenti a tutti coloro che hanno dato un contributo ma ad oggi le cucine rimangono inagibili e l’Istituto, facendo ricorso alle più che esigue casse a loro disposizione, deve ancora trasferirsi presso l’Istituto S.Anna e noleggiare, remunerando, le loro cucine.

 

La Provincia ha gestito la commessa per la costruzione delle nuove cucine, l’Impresa incaricata non ha terminato nei tempi, non ha consegnato delle porte, ne ha sbagliato altre e tutto và così come nel “pubblico” succede spesso e chi paga? l’utente finale,  ovvero sia la scuola e gli studenti.

 

Chi ha sbagliato? Non è dato sapere. Verrà mai risarcita la scuola di questo danno? Penso proprio di no.

 

Ci sarà stato un Direttore dei lavori? Se si, cosa ne pensa? Ci saranno state delle penali a carico dell’Impresa? Se si, chi le ha incassate? O forse dobbiamo scoprire che l’Impresa non ha finito perché non riscuote gli stati di avanzamento? Se si, chi ha sbagliato?

 

Una classica storia all’italiana!

 

°

°

°

Tempo addietro è apparso sulla stampa un articolo in cui il Presidente dell’AMATUR già candidato della lista “Massa Va Oltre” Alessandro Giuliani, vantandosi del fatto che l’azienda ha chiuso in attivo, parla di “puntuale e attenta gestione amministrativa mirata all’individuazione dei costi da abbattere e alla gestione dei debiti e dei crediti“.

°

Vediamo nel dettaglio il conto economico e la gestione dei debiti e dei crediti e andiamo a vedere perchè, a nostro avviso, l’azienda sarebbe da chiudere immediatamente.

°

conto economico Amatur °

 

Amatur 2 °

In pratica nell’ultimo anno l’Amatur si è indebitata a tal punto da dover aprire un ulteriore conto corrente presso la locale Cassa di risparmio LU-PI-LI e chiedere un ulteriore  affidamento per arrivare complessivamente all’incredibile totale di oltre 104.792 euro di scoperto con le 4 banche!

°

Esiste un imprenditore che a fronte di un utile di 987,00 euro (novecentoottantasette) si indebita ulteriormente in questo modo sapendo che i crediti che dovrebbe poter esigere sono rappresentati nel 2013 per 68.385 euro da CREDITI VERSO SOCI PER CONTRIBUTI IN CONTO ESERCIZIO ANCORA DA VERSARE? e che rispetto al 2012 non solo non sono diminuiti ma sono aumentati di euro 17.074?

°

Vista l’attività dell’Amatur (in questi giorni l’ufficio è mestamente chiuso) c’è da giurare che i soci pagheranno quanto prima queste quote…

°

Nel 2012 il saldo tra debiti e crediti era positivo per 18.362 euro mentre nel 2013 è negativo per 42.882… una gestione veramente “puntuale e attenta”….

°

Ci piacerebbe inoltre sapere se la convenzione con il Comune di Massa Marittima è stata confermata per l’anno 2014. Ci parrebbe di no a giudicare dal fatto che gli uffici sono quasi sempre chiusi con un disagio enorme per i (pochi purtroppo) turisti che visitano la nostra bella cittadina.

°

Vi invito a visitare il sito http://www.altamaremmaturismo.it/ [fermo al 2012] dove sono presenti, fra le strutture, 9 hotel (nove di numero) e 14 aziende grituristiche (quattordici avete capito bene)…

 

Ora tocca al FALUSI…

° 

 

°

°

 

Il Governo Renzi vuole eliminare in 3 anni le aziende partecipate

Si tratta di veri è propri “covi” dello spreco di denaro pubblico

°

Giusto: cominciamo da A.MA.TUR.

°

Amatur copy

 

 


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA