Archivi per la categoria ‘Elezioni 2014’

1200x630bb


tratto da “IL TIRRENO”

del 5 Maggio 2017
.

PATTEGGIA PER FALSO
NELLE OPERAZIONI ELETTORALI DEL 2014

 

MASSA MARITTIMA – Ha patteggiato 5 mesi e 10 giorni (pena sospesa e non menzione) Alfredo Arnaldi, massetano di 43 anni, finito sotto accusa in relazione al ruolo di presidente dell’Adunanza dei presidenti di seggio per la ratifica dei risultati e la proclamazione degli eletti.

L’accusa era quella di falso perché in quella circostanza (elezioni amministrative del 25 maggio 2014) nel redigere il verbale delle operazioni svolte avrebbe omesso di indicare che Luciani Biscottini – presidente dell’ufficio elettorale n.4 – aveva riaperto due buste (la 5c e la 6c) per verificare i voti di preferenza riportati da un candidato a consigliere della lista elettorale 1 “Massa Guarda Avanti”, Flavio Zazzeri (poi eletto).

Sempre ancora secondo l’imputazione, avendo accertato che era stato commesso un errore materiale nell’indicazione dei voti (1 invece di 11), Biscottini avrebbe poi corretto il verbale dell’ufficio elettorale 4 contenuto nella busta da inviare alla Prefettura, riportando il numero esatto di preferenze ottenute da Zazzeri.

Arnaldi, assistito dall’avvocato Fabio Tiezzi davanti al giudice dell’udienza preliminare Sergio Compagnucci, ha preferito non discutere le accuse, mosse dalla Procura dopo l’esposto presentato pochi giorni dopo da Massa Comune (De Paoli, Galeotti e Rapezzi), che ne aveva fatto oggetto anche di un post sul sito.

Le indagini erano state effettuate dai carabinieri.


•••••Pierluigi Sposato

 

tratto da “La Nazione” del 17.06.2014

zazzeri-bisclicka per ingrandire

°

°

°

707 volte grazie°

 

di  Roberto Ovi

°

 

Vorrei fare alcune semplici considerazioni.

 

La coalizione PRI/Forza Italia è passata dai circa 1500 voti del 2004, ai circa 1200 voti nel 2009, ai 707 voti conseguiti nelle ultime elezioni, dove alle due forze politiche precitate si era addirittura aggiunta l’UDC; quest’ultima formazione, per bocca della coordinatrice comprensoriale Sarah Corsini, già assessore a Montieri con Marcello Giuntini, si proponeva addirittura di cambiare il modo di fare politica a Massa Marittima, passando finalmente alle cose da fare.

 

Il candidato Sindaco Luca Santini, invece, come da sue numerose dichiarazioni ufficiali, si proponeva di vincere le elezioni.

 

Se la matematica non è un’opinione, non ci sono inciuci e la politica si sforza ancora di essere una cosa seria, dopo un “bagno di sangue” di questa portata, il patetico manifesto di “Massa Va Oltre”, dopo i doverosi ringrazianenti, avrebbe dovuto riportare, a caratteri cubitali, tre semplici considerazioni:

 

1. CI ABBIAMO PROVATO;

 

2. ABBIAMO FALLITO;

 

3. CI DIMETTIAMO.

 

 

Osservo, invece, che vi scrivono:  CI SIAMO e MANTERREMO GLI IMPEGNI.

 

Se il loro impegno era davvero quello di vincere, è veramente deludente, soprattutto per il PRI, constatare il fatto che ancora CI SONO.

 

Se confrontiamo questi dati con quelli delle contestuali elezioni europee, il partito dell’edera, a livello amministrativo, vale più o meno 200 voti.

 

Avendo infine perso, non c’è alcuna necessità di mantenere impegni, peraltro di natura per molti incomprensibile.

 

Luca Santini ad oggi non ci ha ancora detto in che modo intenderebbe entrare nei grandi circuiti turistici, dove ci sono elevati standard quali – quantitativi da rispettare, e le modalità con le quali riportare, in 10 anni, la popolazione residente del nostro Comune, a 13 mila abitanti, con un tasso di crescita annuo di circa 500 persone, se le persone attualmente residenti hanno almeno la compiacenza di non tirare le cuoia.

 

A meno che, legittimanente, le affermazioni CI SIAMO e MANTERREMO GLI IMPEGNI siano un messaggio lanciato a qualcuno…

 

Non ci vorrà molto tempo a verificarlo.

 

 

°

707 volte grazie°

Non contento di aver contribuito alla vittoria di Marcello Giuntini e del Partito Democratico (anche Livorno dopo 70 anni è riuscita a cambiare!!!!) ecco che il neo consigliere Luca Santini ha pensato bene di continuare a prendere in giro le 706 persone che hanno creduto in lui con l’affissione di questo manifesto.

Bravo Luca il primo impegno lo hai mantenuto: quello di far vincere il PD

Massa va oltre… guardando avanti°

giuntini ringrazia

 

PEC – Posta Elettronica Certificata
da  galeotti@pec.it  a  protocollo@ages.mailcert.it

 

 

Massa Marittima   14.06.2014

All’Agenzia dei Segretari

presso il Ministero dell’Interno

p.c.   al Comune di Massa Marittima

 

 

OGGETTO:  formale denuncia avverso l’operato del Segretario del Comune di Massa Marittima (GR), Sig. Giovanni RUBOLINO [Vostra matricola 5682].

 

Io sottoscritto Dott. Arch. Gabriele Galeotti, nato a Massa Marittima il 13.08.1964 ed ivi residente in Viale Togliatti 4, codice fiscale GLTGRL64M13F032U,

in qualità di Dirigente dell’Associazione “Movimento Civico MASSA COMUNE” e promotore della Lista da essa presentata alle Consultazioni Amministrative del 25 Maggio scorso, oltreché CONSIGLIERE COMUNALE eletto per la medesima,

con la presente, intendo DENUNCIARE a codesta Spettabile Agenzia dei Segretari presso il Ministero dell’Interno l’operato del Dott. Giovanni RUBOLINO [Vostra matricola 5682], Segretario presso il Comune di Massa Marittima (GR), DESUMIBILE DA QUANTO DESCRITTO E ALLEGATO.

 

Ciò detto affinché muoviate doverosamente al riguardo e, se del caso, prendiate le opportune misure disciplinari nei confronti del Vostro iscritto per ogni eventuale violazione alle Norme deontologiche e professionali. 

Resto a disposizione per ogni necessità.

* * *

 

Domenica 25 Maggio 2014, dalle ore 7,00 alle ore 23,00, nelle dodici Sezioni appositamente allestite allo scopo, si sono svolte le Consultazioni Amministrative per l’elezione del Sindaco e del Consiglio Comunale di Massa Marittima.

Lunedì 26 Maggio, dalle ore 14,00, presso il seggio n.1 sito nel Capoluogo in via della Manganella presso la Scuola Materna, si è svolta l’Adunanza dei Presidenti di Seggio per la ratifica dei risultati e la proclamazione degli eletti.

Durante tali operazioni, pare sia stato commesso il PIU’ GRAVE DEI REATI, PENALMENTE PERSEGUIBILI, che può essere compiuto. 

Nel corso dell’Adunanza dei Presidenti di Seggio e, quindi, dopo che era stata chiusa, sigillata e siglata il giorno precedente, sarebbe stata aperta UNA BUSTA MINISTERIALE [quella della Sezione n.4] contenente i documenti relativi alle elezioni amministrative appena trascorse. 

Si sarebbe dubitato, infatti, di quanto riportato nelle DUE COPIE del verbale della Sezione n.4 [Presidente il Sig. Luciano BISCOTTINI e Segretaria la Sig.ra Loredana Romano].

In entrambe le copie di tale verbale, pare risultasse UN’UNICA PREFERENZA a favore del Sig. Flavio ZAZZERI.

In un misto di stupore e sgomento, qualcuno avrebbe ipotizzato uno sbaglio, commesso riportando il totale delle preferenze ottenute dal Sig. Flavio ZAZZERI desunto dalle “Tabelle di Scrutinio” (quelle, per intendersi, dove i due scrutatori barrano, in nero o in rosso, i numeri progressivi prestampati, al “chiamare” la preferenza ottenuta da un Candidato Consigliere da parte del Presidente di Seggio).

A quel punto, il Segretario Comunale, Sig. Giovanni Rubolino, avrebbe consentito l’andare in Comune a prelevare la busta della Sezione n.4.

Al rientro di chi incaricato di tanto, il Segretario Comunale, Sig. Giovanni Rubolino, avrebbe permesso l’APERTURA della busta relativa al Seggio n.4, GIA’ CHIUSA, SIGILLATA E SIGLATA DAI COMPONENTI DEL SEGGIO, oltreché pronta per essere inviata alla Prefettura.

Di conseguenza alla ILLEGITTIMA verifica effettuata, sarebbe stato corretto il quadro del verbale della Sezione n.4, forse in una sola delle due copie (quella che resta al Comune e non quella destinata alla Prefettura).

La correzione sarebbe avvenuta, dunque, DOPO LA FIRMA DEL VERBALE ad opera dei Componenti del Seggio che, pertanto, risulterebbero aver sottoscritto anche ciò che mai è stato sottoposto alla loro preventiva approvazione.

Con tale correzione, peraltro marcatamente evidente, i voti di preferenza attribuiti al Sig. Flavio ZAZZERI sarebbero rapidamente passati da 1 (uno) a 11 (undici).

La stessa sarebbe consistita nell’apporre il numero “uno” (indicante le decine) di fronte all’altro “uno” già presente (indicante le unità) e sarebbe stata effettuata addirittura facendo uso di una penna blu, per contro a quella nera con cui risulterebbe essere stato compilato il verbale ad opera del Segretario della Sezione n.4, Sig.ra Loredana ROMANO. 

Proprio al riguardo di quest’ultima, appare doveroso riferire che Ella, in data 26.05.2014, intorno alle ore 19,00, come verificabile attraverso i tabulati telefonici, ha telefonato alla Rappresentante della Lista Civica Massa Comune al Seggio n.4, Sig.ra Chiara RAPEZZI per chiederle che cosa si ricordasse circa le preferenze ottenute da ZAZZERI.

La ROMANO chiedeva conferma alla RAPEZZI circa il fatto che tali preferenze fossero state una soltanto, così come Ella stessa ricordava: così come Ella stessa ricordava.

Mercoledì 28.05.2014, a sua volta, la RAPEZZI chiamava la ROMANO per conoscere gli sviluppi della vicenda; in tale circostanza, ponendosi ben diversamente rispetto alla conversazione telefonica precedente, la ROMANO attribuiva a sé stessa ogni responsabilità dell’accaduto dicendo di aver capito male ciò che le era stato dettato ed aver scritto “semplicemente” un “uno” al posto di un “undici”.

Dall’essere convintissima delle sue ragioni, come dalla conversazione del 26.5.2014, a dubitarne fino a sostenere il contrario esatto, come da quella del 28.05.2014, è stato letteralmente un lampo!!!

La ROMANO, riferiva anche di non aver proceduto personalmente ad alcun controllo diretto prima di prendere per buono quanto riferitole e che era a conoscenza del fatto che fosse stata riaperta la busta GIA’ CHIUSA, SIGILLATA E SIGLATA DAI COMPONENTI DEL SEGGIO, oltreché pronta per essere trasmessa alla Prefettura, per accedere alle due copie dalle “Tabelle di Scrutinio” al fine di sfogliarle e verificare le preferenze riscosse dal Sig. Flavio ZAZZERI.

Col giungere a quota undici nella Sezione n.4, in base al computo complessivo, ZAZZERI sarebbe passato al sesto posto e, di conseguenza, eletto Consigliere Comunale a discapito di PEDRINI.

Di quanto accaduto, peraltro a conoscenza di molti, se ne è avuta conferma dal Pubblico Ufficiale Elettorale che, presente in prima persona, così recita in una sua nota scritta, rispondendo alle precise domande postele: «Mi risulta però che a conclusione dello scrutinio delle elezioni comunali, in Adunanza dei Presidenti di Seggio, lunedì 26.05.2014 ore 14,00, sia stata aperta una busta relativa alla sezione n.4».

Indipendentemente dalle eventuali responsabilità di altri soggetti, il “Garante della Legalità” dell’azione amministrativa in seno al Comune è il Segretario, Sig. Giovanni Rubolino.

Cordiali saluti.

 

Dott. Arch. Gabriele Galeotti
Palazzo Petrocchi – Via della Libertà 63
58024  Massa Marittima (GR)

CONSIGLIERE COMUNALE

335.485680
gabriele@galeotti.it

 

schiaffo

Altro che “rinnovamento”…

 

Con la nomina della Giunta, Marcello Giuntini ha dato due belli schiaffi ai suoi Concittadini!!!

 

Il primo schiaffo lo hanno preso proprio i suoi Consiglieri Comunali eletti in quanto, eccezion fatta per la Carli, nessuno è stato ritenuto in grado di fare l’Assessore.

 

Per accontentare Valpiana, ha dovuto ripescare la Tommi; per accontentare il PRI, ha dovuto ricorrere al Giovannetti.

 

Il secondo schiaffo, quello che che fa più male, lo hanno preso i Massetani (quasi 7000 maggiorenni) tra i quali non è stato individuato alcuno che potesse interessarsi… della propria Cittadina…

 

Per accontentare SEL (Giorgio Galeotti e sua figlia Giulia, strettamente vicina al novello quarto Assessore), infatti, è ricorso ad un SUVERETANO che, probabilmente, non avrebbe trovato sistemazione dalle sue parti…

 

 

°

°

°

Tratto da “La Nazione” del 31.05.2014

°

Giuntini 31052014 copy°

°

 

°

 

votanti 2014


Entra
Commenti recenti
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA