Archivi per la categoria ‘Mura Massetane’

 

 

LA NAZIONE

05 novembre 2014

 


  

I LAVORI PER IL COLLEGAMENTO PEDONALE SOLLEVANO MOLTI DUBBI

Un «buco» nelle mura duecentesche: e da lì passano le proteste dei cittadini

 


 

Soprintendenza di Siena e Grosseto e Comune di Massa Marittima sotto accusa per l’abbattimento di una porzione della duecentesca cinta muraria che in diversi tratti scorre parallela a via Massetana Sud.

Scopo dell’intervento creare un collegamento con via Maremma per raggiungere attraverso un camminamento pedonale il centro storico di Cittavecchia.

Indice puntato sotto questo aspetto nei confronti della Soprintendenza regionale di Siena e Grosseto che, malgrado le molte richieste di intervento sollecitate da numerosi cittadini, finora non ha mai dato alcuna risposta evitando così di prendere una qualsiasi decisione a favore dell’una o dell’altra parte.

Lo scontro, se così si può definire, ha preso l’avvio quando nel corso del secondo lotto dei lavori di riqualificazione delle mura urbane è stato deciso di abbattere una porzione di mura per far proseguire il camminamento pedonale di fronte alla struttura in cemento armato utilizzata durante l’ultimo conflitto mondiale per controbattere al fuoco nemico posizionato al Poggio Romitorio.

Da quiI allora l’inspiegabile apertura della cinta muraria, il ricorso ai soliti materiali che non hanno alcuna attinenza con il tipo di pietra usata a quel tempo a Massa Marittima e la perplessità di molti cittadini ad avallare un camminamento a fianco della strada maestra privo oltretutto di qualsiasi forma di protezione per il passaggio pedonale. 

Di fronte a questo che viene considerato un vero e proprio scempio nei confronti di un reperto duecentesco assolutamente integro, il nutrito gruppo di cittadini non riesce a spiegarsi come l’amministrazione comunale, da sempre dichiaratasi sensibile verso il mantenimento e la valorizzazione del proprio patrimonio storico-culturale, abbia partorito un progetto simile sul quale stranamente la Soprintendenza continua a fare orecchi da mercante.

Certo è che sta innescando una forte dose di proteste in un sempre più numeroso gruppo di cittadini.

 

Massa Marittima  23.09.2014

 

Alla Soprintendenza
per i Beni Architettonici e per il Paesaggio delle Province di Siena e Grosseto

 

Gentile Dott.ssa Giannino,
in attesa di ricevere quanto già  richiestoLe in data 15.09.2014, nelle vesti di Consigliere Comunale, domando con quale atto e secondo quali criteri Codesta Spettabile Soprintendenza ha approvato un progetto che contempla l’apertura di un “varco” nelle MURA storiche di Massa Marittima.

Approfitto per richiedere un appuntamento per conferire col Soprintendente, Dott. ssa Carpani, di questa ed altre problematiche riguardanti la mia Cittadina.

Cordiali saluti.

Dott. Arch. Gabriele GALEOTTI
Massa Marittima

 

LA NAZIONE

07 aprile 2014

  

MASSA L’OPERA FINANZIATA PER 475.000 EURO DALLA REGIONE

A spasso sulle mura. Ecco il «camminamento». L’assessore Michelini: «Passaggio importante»

  

Un camminamento lungo l’antica cinta muraria che scorre quasi parallela a via Massetana nord. Non è il tuffo nel passato ma il e secondo stralcio del progetto complessivo di recupero delle mura civiche. Almeno questo è quanto è stato elaborato sulla base di quanto a suo tempo indicato dal vincitore del concorso di idee appositamente indetto dall’amministrazione comunale di Massa Marittima. Dopo la prima sistemazione con conseguente restauro dell’imponente cinta muraria che rappresenta uno dei fiori all’occhiello del centro urbano massetano e dopo la messa in opera di un adeguato impianto di illuminazione in modo da mettere in risalto la bellezza architettonica dell’intera area, prosegue così l’intervento di valorizzazione di tuta la parte che rappresenta il primo biglietto da visita per il turista proveniente dal nord all’atto di fare il suo ingresso nel centro storico. 
Per realizzare questo imponente intervento, il Comune della città del Balestro riceverà l’intero importo di 475 mila euro — necessario per l’attuazione del progetto — direttamente dalla Regione Toscana, che peraltro ha già finanziato l’iniziale studio di recupero della cinta muraria, senza alcun onere a carico delle casse comunali. 
Sull’argomento, di recente, è intervenuto l’assessore all’ambiente e al bilancio Giacomo Michelini, il quale ha voluto sottolineare come «il progetto di recupero delle mura civiche rappresenti la conferma dell’attenzione che l’amministrazione rivolge al patrimonio storico artistico — ha spiegato Michelini — , consapevole che il miglior modo per tutelarlo è rappresentato proprio da progetti come questi che si realizzano grazie ai finanziamenti esterni indirizzati specificatamente ad attività di recupero e restauro. Allo stesso tempo è confortante — , ha proseguito l’assessore — l’atteggiamento dei cittadini, proprietari delle aree, che offrono la propria disponibilità per procedere con acquisizioni in comodato di uso gratuito consentendo così di partire rapidamente con i lavori di manutenzione. L’intervento di restauro va a toccare una delle zone più belle di Massa Marittima e più transitate anche dai turisti, che spesso vi si recano per osservare il panorama». 
UN ALTRO «fiore all’occhiello» per la città di Massa Marittima che anno dopo anno continua a ricoprire il ruolo di attrazione turistica per la zona nord della provincia di Grosseto. Il recupero della cinta muraria è un progetto iniziato unpo’ di tempo fa e che vede in questo stralcio la realizzazione di una passeggiata che permetterà di godere del suggestivo territorio che circonda Massa e nel contempo di apprezzarne gli importanti segno storici.


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA