Archivi per la categoria ‘Centro Sociale Valpiana’

 

 

 

tratto da “La Nazione” del 17.09.2015

 

pesucci19092015clicka per ingrandire

 

 3 panini

L’AUTORIZZAZIONE SANITARIA N.50 DEL 9 AGOSTO 1991

 

RILASCIATA AL CIRCOLO ARCI NOVA DI VALPIANA

 

(PARTITO COMUNISTA – PARTITO DEMOCRATICO)

 

PER L’ESERCIZIO DEL CENTRO SOCIALE  DI VALPIANA

 

RIGUARDA UNICAMENTE LA PREPARAZIONE DI PANINI

 

(clicka sul panino di sinistra per leggerla)

 

 

 

 

 

 

Con una Convenzione del 31.05.1990, il Comune di Massa Marittima [in persona del Sindaco Renato BOLOGNINI] e la Federazione Provinciale del P.C.I con sede in via Ximenes n.34 a Grosseto, c.f. 80001200536, [in persona del Sig. Lodovico SANTINI, Segretario della Sezione del P.C.I. di Valpiana] si accordarono circa la costituenda area attrezzata che avrebbe ospitato il “CENTRO SERVIZI” e gli IMPIANTI SPORTIVI di Valpiana.

 

Il Comune mise a disposizione gratuitamente l’area; per il tramite della Sezione di Valpiana, la Federazione Provinciale del P.C.I. si impegnò a predisporre uno schema di progetto e, una volta approvato (ovvero dopo il rilascio di una concessione edilizia gratuita), a realizzare le strutture [artt. 1, 2, 3].

 

La Convenzione prevede che l’edificio venga adibito a: “bar, sale per riunioni, wc, sale per il tempo libero” senza possibilità di modifica; eventuali deroghe, anche se occasionali, debbono essere autorizzate dall’Amministrazione Comunale [art. 4].

 

Una volta realizzata la struttura, dal rilascio della certificazione di agibilità, il Concessionario (la Federazione Provinciale del P.C.I, per il tramite della Sezione di Valpiana) ha il diritto di gestirla gratuitamente per 30 anni per poi entrare nel pieno possesso del Comune [art. 5 e 6].

 

Le associazioni, le forze politiche, i sindacati e quanti ne facciano esplicita richiesta all’Amministrazione possono utilizzare le strutture previo pagamento di apposita tariffa stabilita annualmente [art.9].

 

Spetta al Concessionario (la Federazione Provinciale del P.C.I. per il tramite della Sezione di Valpiana) rispettare tutte le norme in vigore inerenti la salvaguardia e l’incolumità pubbliche nonché adeguare la struttura al fine di conseguire l’agibilità per l’uso pubblico e mantenerla nel tempo [art. 12].

3 panini

In data 09.08.1991, il Sindaco Renato BOLOGNINI mediante l’Assessore Delegato Luciano POLI, rilascia l’Autorizzazione Sanitaria n.50/1991 al Sig. MAZZAROCCHI Vittorio, Presidente del Circolo Ricreativo ARCINOVA di Valpiana avente c.f. 90006300538, per l’attività di “preparazione panini”.

 

In data 08.03.1997, con una nota senza protocollo a firma del Sindaco Sani, il Comune di Massa Marittima prende atto che il Presidente del Circolo Ricreativo ARCINOVA di Valpiana è il Sig. SANTINI Lodovico (come, peraltro, da Convenzione).

 

In data 05.10.2000, a seguito della comunicazione prot. 9043 pervenuta il 13.06.2000, con una nota senza protocollo a firma del Responsabile del Settore Nodi, il Comune di Massa Marittima prende atto che il nuovo Presidente del Circolo Ricreativo ARCINOVA di Valpiana è il Sig. RASPANTI Lido [che subentra al Sig. SANTINI Lodovico].

 

In data 03.10.2002, a seguito della comunicazione prot. 13807 pervenuta il 01.10.2002, con una nota senza protocollo a firma del Responsabile del Settore Nodi, il Comune di Massa Marittima prende atto che il nuovo Presidente del Circolo Ricreativo ARCINOVA di Valpiana è il Sig. BIAGIUCCI Claudio [che subentra al Sig. RASPANTI Lido].

 

In data 22.12.2008, il Sig. VALORI Divo comunica al SUAP dell’allora Comunità Montana di subentrare al Sig. BIAGIUCCI Claudio quale Rappresentante Legale del Circolo Ricreativo ARCINOVA di Valpiana.

 

SCARICA IL DOCUMENTO

 

 

 

 

Massa Marittima   09.06.2014

  

 

Al Responsabile del Settore 3

Dott.ssa Assuntina Maria MESSINA

 

p.c. al Sindaco

Sig. Marcello GIUNTINI

 

p.c. al Segretario

Dott. Giovanni RUBOLINO

 

 

 

 

Gentile Arch. MESSINA,

 

nelle vesti di Consigliere Comunale del Gruppo “Lista Civica MASSA COMUNE”, sono a richiedere:

 

copia di ogni elaborato tecnico a conforto dei lavori edilizi effettuati nell’immobile di PROPRIETA’ COMUNALE sito in via della Cava a Valpiana, censito al CdF al foglio 213, mappale 5 [Centro Sociale “Mario Grandi” e impianti sportivi].

 

Con preghiera di un rapido riscontro.

 

 

Tanto dovevo.

gabriele galeotti

 

 

 

 

 

 

Con una Convenzione TRENTENNALE del 1990, il Comune di Massa Marittima ha concesso al PCI l’area dove sorge oggi il Centro Sociale “Mario Grandi” di Valpiana in cambio della costruzione materiale dello stesso ovvero di una “struttura a servizio degli impianti sportivi”.

 

Il codice fiscale del PCI era 80001200536.

 

Oggi, la denominazione del Soggetto afferente tale codice fiscale è “Associazione Culturale La Quercia” con sede in via Svizzera 160 a Grosseto.

 

la quercia copyclicca per ingrandire

 

 

 

 

 

 

FDclicca per ingrandire

 

 

 

Con una Convenzione TRENTENNALE firmata il 31.05.1990 [scadente, quindi, nel 2020] il Comune di Massa Marittima si è impegnato a concedere al PCI l’area dove sorge oggi il Centro Sociale “Mario Grandi” di Valpiana in cambio della costruzione materiale dello stesso ovvero di una “struttura a servizio degli impianti sportivi”, secondo un progetto esistente e sotto la direzione dell’Ufficio Tecnico Comunale.

 

 

Al punto n.4 della Convenzione si legge testualmente: “La destinazione d’uso della struttura sarà vincolata secondo quanto previsto dalla norme di PRG per la zona in oggetto e precisamente: bar, sale riunioni, WC, sale per il tempo libero e non potrà essere modificata.

 

 

E’ ben chiaro che la destinazione d’uso (che non poteva essere modificata) non comprende la RISTORAZIONE.

 

 

Perché, allora, vi è stata allestita una cucina e durante le varie feste dell’Unità ecc. ecc.  vengono messe a tavola anche 400 persone [come dicono loro stessi]?

 

 

Perché l’ASL non arriva mai da quelle parti?

 

 

 

 

 http://www.festademocratica.it/doc/214920/
festa-democratica-di-massa-marittima.htm

 

 

 

 

 

 

 

 

valpppp

 

 

Anche quest’anno, la Festa dell’Unità si svolge presso il Centro Sociale Comunale “Mario Grandi” di Vapiana.

 

L’immobile, contrariamente a quanto si potrebbe pensare visto l’uso esclusivo che ne viene fatto, è di proprietà del Comune ovvero PUBBLICA.

 

E’ censito al Catasto dei Fabbricati al mappale n.5 del foglio 213 in categoria D/6 (immobili a destinazione speciale – fabbricati e locali per esercizi sportivi con fine di lucro).

 

La particella attuale è stata costituita il 15.10.1991, introdotta agli atti il 17.10.1991 ed ampliata con variazione del 09.04.2001.

 

La rendita attuale, così formatasi a seguito della modifica di classamento del 27.09.2005, è di di 26.480,00 euro.

 

Il fabbricato (come si legge nella premessa della Delibera di Giunta Comunale n.5 del 18.01.2001) è stato concesso al Partito Comunista Italiano fin dal lontano 1983, ADDIRITTURA PERCHE’ FOSSE ADIBITO A SEDE DEL PARTITO STESSO.

 

Nel 2000, il PCI pagava un affitto annuo di 316.000 lire; dall’anno successivo, il canone è passato a 309,87 euro, sempre all’anno.

 

In virtù di una convenzione TRENTENNALE del 1990 [scadente quindi nel 2020], il Comune di Massa Marittima ha concesso la struttura alla Federazione Provinciale del Partito Comunista che l’ha gestita attraverso la Sezione del PCI (poi PDS, poi DS, poi PD) di Valpiana.

 

Con tale convenzione, mediante concessione edilizia gratuita, il PCI si impegnò a realizzare materialmente entro due anni una “struttura a servizio degli impianti sportivi” da destinare a “bar, sale riunioni, WC, sale per il tempo libero”, secondo un progetto esistente e sotto la direzione dell’Ufficio Tecnico Comunale.

 

Successivamente, pare nel 1998, la struttura è passata “allegramente” all’Associazione Culturale “La Quercia” di Grosseto [c.f. 80001200536], continuando ad essere gestita da quella che oggi è la Sezione di Valpiana del Partito Democratico.

 

La gestione degli impianti sportivi [campo di calcio con annessi spogliatoi, pista polivalente e campo di calcetto], invece, è affidata, di cinque anni in cinque anni, al “Gruppo Sportivo Valpiana” (l’ultimo rinnovo è stato disposto con delibera di Giunta Comunale n.118 del 17.06.2008).

 

 

 

 


Entra
Commenti recenti
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA