fuoco… omissis

Premetto di rivestire il ruolo di Consigliere Comunale – Capogruppo dal 21.12.2017 – della “Lista Civica Massa Comune” [principale Forza di Opposizione] di Massa Marittima.

… omissis

La questione è delle più semplici e questi sono i fatti.

In data 15.01.2015, sul sito istituzionale del Comune di Massa Marittima, è stata pubblicata la Delibera di Giunta n.208 del 23.12.2014 [ALLEGATO 1, numerato in rosso]; insieme a questa, forse per errore, è comparso anche il Verbale di Sommarie Informazioni rese dall’Arch. Assuntina Messina sulla spinosa questione urbanistica dell’area EX-AGRARIA, fortemente avversata dallo scrivente e dal Geom. Massimo Grisanti attraverso esposti e ricorsi [ALLEGATO 2, numerato in rosso].

In data 16.01.2015, quando – ormai – quel documento era diventato pubblico a tutti gli effetti [perché comparso sull’Albo Pretorio in allegato alla Delibera di Giunta], dopo essere stato estratto dalla rete e nell’ambito dell’azione politica messa legittimamente in campo dalla Minoranza, il medesimo fu pubblicato anche sul sito della “Lista Civica Massa Comune”.

Comunque sia, benché la cosa non rilevi, non fui io a farlo.

Nello stesso giorno, il Segretario Comunale Dott. Giovanni Rubolino – DICHIARANDO FALSAMENTE CHE L’ATTO ERA STATO SECRETATO – mi ha inviato una nota diffidandomi a rimuovere il post pubblicato su www.massacomune.it [ALLEGATO 3, numerato in rosso].

Per tutta risposta, il giorno successivo, ho replicato precisando di essere solo il proprietario del sito (ovvero colui che ne ha acquistato lo spazio web) MA SOLO UNO DEI TANTI AMMINISTRATORI [ALLEGATO 4, numerato in rosso].

Ciononostante, in data 18.01.2015, presso la Stazione dei Carabinieri di Massa Marittima, il Dott. Giovanni Rubolino ha sporto querela nei miei confronti lamentando la diffusione – e la mancata rimozione – di un atto pubblico, a suo dire, riservato [ALLEGATO 5, numerato in rosso].

Ma tale documento – forse diffuso per errore dall’Ente – non era mai stato formalmente “secretato”; la Giunta, infatti, deliberando di concedere il patrocinio legale (attraverso l’attivazione delle polizze assicurative) a due suoi dipendenti indagati dalla Procura per “Falso ideologico” e “Abuso di Ufficio”, aveva solo stabilito di incaricare il Sindaco e la Segreteria di provvedere alla temporanea esclusione dal diritto di accesso di tutti gli atti conseguenti o connessi alla deliberazione, COSA MAI AVVENUTA.

In data 24.01.2015, inoltre, l’Arch. Assuntina MESSINA ha sporto querela contro – a suo dire – i responsabili delle pubblicazioni (individuati nello scrivente e in una dipendente comunale), originando il Procedimento Penale 15/1622 RGNR [ALLEGATO 6, numerato in rosso].

Circa tale Procedimento, però, in data 10.04.2015, il Pubblico Ministero Dott. Salvatore Ferraro ha inteso proporre l’archiviazione [ALLEGATO 7, numerato in rosso].

Al tutto si aggiunga che, in data 23.11.2015, per la questione di cui trattasi, nonostante la proposta di archiviazione di cui sopra ed ogni altra evidenza, l’Arch. Assuntina MESSINA ha promosso una Causa Civile avverso la mia persona (e non anche contro la dipendente comunale) [ALLEGATO 8, numerato in rosso]: il procedimento è in corso.

ED ORA ATTENZIONE: in data 13.03.2018, in risposta ad una mia istanza di chiarimenti, il Segretario Comunale Dott. Giovanni Rubolino AMMETTE che la DGC 208 del 23.12.2014 NON ERA SECRETATA come invece Egli aveva dichiarato all’Autorità Giudiziaria; si noti anche cos’altro asserisce ai punti 2), 3) e 4) [ALLEGATO 9, numerato in rosso].

… omissis

Ricapitolando, in sintesi.

IL SEGRETARIO COMUNALE DI MASSA MARITTIMA DOTT. GIOVANNI RUBOLINO HA INTESO ACCUSARMI DI QUANTO NON HO MAI COMMESSO DICHIARANDO IL FALSO ALL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA NELLA PIENA CONSAPEVOLEZZA DI FARLO.

La consapevolezza è acclarata dal fatto che, in quanto Segretario Comunale (e, quindi, necessariamente al corrente delle procedure amministrative), NON POTEVA NON SAPERE CHE L’ATTO CHE EGLI HA PUNTUALMENTE E RIPETUTAMENTE DEFINITO “SECRETATO” TALE NON FOSSE.

Per esserlo, successivamente al “semplice” disporre la temporanea esclusione dal diritto di accesso da parte della Giunta, avrebbero dovuto seguire altri atti di competenza del Sindaco e della Segreteria (di cui Egli stesso è il responsabile), ovvero un Decreto Sindacale che non è mai stato emesso.

… omissis

Un Commento a “Mai scherzare con il fuoco…”

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA