“Fate vobis” è una locuzione coniata – in un un finto latino (“maccheronico” potrebbe essere l’aggettivo adatto?) – per anche sorridere e scherzare un po’ su coloro che ricorrono alle citazioni senza conoscerne la provenienza e, talvolta, il significato.
 
“Fate” è un termine italiano (che, nella lingua degli antichi Romani, dovrebbe essere l’imperativo “facìte”); “vobis”, invece, è il dativo di un pronome latino…
 
Con essa, si invita a fare di testa propria e a comportarsi a proprio piacimento, dopo essersi fatti la doverosa idea di un determinato argomento.
 
Tuttavia, guadagnatasi un senso compiuto, la locuzione “Fate vobis” è entrata – a pieno titolo, dico io – nel gergo del nostro parlare quotidiano.
 
Ciò detto, sulle reali capacita del Vostro Sindaco e dei di Lui assessori [che pagate profumatamente]… FATE VOBIS.

Un Commento a “FATE VOBIS…”

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA