Apprendo dai giornali che i Consiglieri di Maggioranza – così come il Sindaco – hanno declinato il mio invito ad un confronto diretto.

Chiedevo loro di farlo alla luce delle pesanti asserzioni che il Gruppo Consiliare “Massa Guarda Avanti” – per il tramite della Sig.ra Cionini e del Sig. Simoni – aveva ritenuto di esprimere sul mio conto nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale.

Proponevo che fossero loro stessi a scegliere se il confronto dovesse essere pubblico (cosa che io avrei preferito), quando farlo ed anche gli argomenti di cui dibattere.

Accettare il mio invito sarebbe stato indispensabile per sostenere concretamente le loro ragioni.

Rinunciarvi, per contro, rappresenta l’ennesima occasione persa per dialogare e tradisce più di una motivazione.

Giuntini rimanda la discussione al solo Consiglio Comunale dove a decidere le regole è solo lui, dove può togliermi la parola quando vuole e dove lui può prendersi ogni libertà.

Consiglio Comunale in cui, peraltro, non risponde alle mie interrogazioni o lo fa in modo distorto, omissivo e strumentale.

Lascio a chi legge ogni considerazione.

Dico solo che i nostri cari amministratori HANNO PAURA di confrontarsi con me perché HANNO PAURA di confrontarsi con le loro innumerevoli e gravissime responsabilità che io, carte alla mano, sbatterei loro in faccia.

Nel vocabolario italiano si legge che è un “codardo” colui che ha paura di affrontare le proprie responsabilità, tenta in ogni modo di nasconderle e fugge da chiunque riesca a provarle e a metterle pubblicamente in evidenza.

Venerdì 12 Gennaio alle ore 17:30, comunque, in Sala Consiliare, Massa Comune terrà un’assemblea pubblica ove si tratterà ancora della questione EX-MOLENDI e delle molte altre problematiche che affliggono la nostra Cittadina.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA