scimmiette OK copia

Il 2 Maggio scorso, 32 giorni oltre il limite consentito, è stato portato in approvazione il bilancio di previsione 2017 con annessi programmi di lavori pubblici nel triennio 2017-2019, programma delle alienazioni, prezzi di cessione 
aree PEEP etc. etc,

Ho ritenuto opportuno – in quella sede – cercare di promuovere una serie di riflessioni sullo stato del nostro Comune partendo da quanto  riportato nel documento di programmazione, focalizzando l’attenzione su un invecchiamento forte della popolazione dovuto alla fuga dei giovani, il tutto legato alla totale mancanza di nuovi posti di lavoro.

Ho cercato di evidenziare tutti i riflessi negativi che la mancanza di lavoro stà causando passando poi a sottolineare come il programma delle opere pubbliche abbia una minima possibilità di essere attuato essendo legato al reperimento o di fondi pubblici assai poco probabili nelle quantità scritte o alla vendita del patrimonio che da anni è sul mercato senza alcuna possibilità di vendita se non per piccole entità.

Quanto evidenziato è poi condito con un bilancio di previsione ingessato con investimenti diretti del Comune pari a ZERO.

Aggiungo che il nostro Comune, dal 2012 ad oggi, ha dovuto far ricorso a numerose anticipazioni di cassa che – sul fronte degli interessi passivi – impegnano per circa 200.000 euro/anno.

Davanti a questo quadro inquietante, era nei miei pensieri coinvolgere un pò tutto il Consiglio in una discussione serena e franca, da cui far scaturire qualche proposta operativa di medio lungo termine.

In realtà, a parte una domanda rivoltami dal Consigliere Cionini, la maggioranza è rimasta in silenzio fino all’arringa finale del loro Capogruppo che con uno stile tipicamente SANIano, ha evitato la discussione sostenendo che il nostro andamento è in linea con quello nazionale e che Massa Comune ingigantisce i problemi ed anzi ostacola lo sviluppo del paese.

Ovviamente non posso non sottolineare che questo atteggiamento di girare con il prosciutto sugli occhi di fronte ad attività che chiudono o programmano di chiudere, a giovani diplomati o laureati che regolarmente se ne vanno è un suicidio allucinante.

Avrei dovuto in quella occasione concludere con un’espressione che ho evitato e che uso in questo post:

personalmente vivo serenamente ogni giorno, il problema è dei giovani compresi i figli di coloro che siedono sui banchi della maggioranza; se continuano a non voler vedere cosa ci succede intorno andranno ben poco lontano.

Concludo evidenziando che ogni giorno per strada ascolto lamentele di ogni genere, ma nessuno si espone nè protesta; io e non solo io ci metto la faccia ogni giorno a favore dei cittadini, ma è giusto che contini a farlo se nessuno mi sostiene pubblicamente?

Chi amministra non informa, contrasta chi lo fà  e alla fine la non conoscenza dei fatti da parte dei cittadini fà il loro gioco.

Buona fortuna a tutti.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA