arcimboldo-vertunno-particolare


di gabriele galeotti

L’idea di riqualificare l’accesso al Centro Storico di Massa Marittima realizzando una struttura ricettiva con parcheggio multiplano interrato nella così detta AREA MOLENDI e nell’adiacente PIAZZALE MAZZINI nasce nella prima metà del 1997, nel corso degli incontri pubblici tenutisi al margine delle procedure di avvio per la redazione del nuovo PRG.

Tutto ciò quando, dal 1995, è Sindaco Luca SANI, massetano, classe 1965, ora Onorevole della Repubblica in forza prima ai DS ed ora al PD.

Nel corso delle trattative dirette all’acquisizione dell’area, la Società Molendi si dimostra disponibile a cederne la proprietà al Comune e a realizzare in proprio il fabbricato, sistemando quanto soprastante il parcheggio interrato.

Al 26.12.1984, l’area è intestata a “Molendi Sergio e Molendi Renzo” SNC con sede in Massa Marittima e Partita IVA 00111820536.

Col successivo atto del 23.05.1985, invece, gli intestati diventano Renzo Molendi (Massa Marittima, 15.08.1932), Sergio Molendi (Massa Marittima, 31.03.1934), Duilia Orlandini (Massa Marittima, 20.09.1932) e Marisa Vichi (Massa Marittima, 11.07.1933).

Al 30.06.1987, data di impianto del sistema meccanografico, compaiono i soli fratelli Renzo e Sergio Molendi, proprietari per 1⁄2 ciascuno.

Al 28.12.1987, l’area è intestata a “Molendi Sergio e Molendi Renzo” SRL con sede in Massa Marittima e Partita IVA 00111820536.

Al 23.05.2013, passa alla “Immobiliare Porta al Salnitro” SRL con sede in Massa Marittima e Partita IVA 00111820536.

Con Deliberazione n.374 del 14.11.1997, nella speranza di poter beneficiare del finanziamento [per 1.700.000.000 di lire] assegnato grazie alla Legge 270/1997 sul Giubileo, la Giunta Comunale affida l’incarico per la redazione del progetto di massima all’architetto Alberto Cecchetto, Professore Ordinario di Progettazione Urbana all’Università di Venezia.

Il progetto prende in considerazione l’area compresa tra Piazza Dante (Piazzale della Pretura) e Piazzale Mazzini e, previo demolizione degli edifici di proprietà Molendi, mira alla riqualificazione di zone in larga parte degradate; il tutto è reso possibile da una consistente partecipazione privata.


CONTINUA

Un Commento a “La vera storia dell’area EX-MOLENDI – [1° parte]”

  • antoniosartori scrive:

    Ricordo il settembre 2004 quando per la prima volta venni a Massa Marittima e come biglietto da visita vidi quell’area abbandonata prima di salire in via Ximenes per andare al parcheggio ……………….. Dopo tutti questi anni siamo giunti alla definizione del contenzioso ma solo su quanto il comune dovrà pagare ed anche se saranno solo 1.550.000 euro per un comune che ha un bilancio di 20.000.000 di euro è una bella botta ……………………… Penso siamo di fronte a un evento che esca dalla delega amministrativa di mandato avuta con le elezioni comunali e che sul “CHE FARE” ci debba essere una consultazione decisionale con tutti i cittadini massetani. ……………………. Un grazie a Gabriele per questo suo lavoro di ricostruzione degli eventi in modo che tutti possano avere un quadro di riferimento per le informazioni e le valutazioni di merito.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA