sombolo sfondo sfumatodi  gabriele galeotti

MASSA COMUNE sente – forte – la responsabilità che il 37,5% dei Massetani (una percentuale che nessuna Opposizione politica, neppure in coalizione, aveva mai raggiunto) le ha affidato.

Come ha sempre fatto fin dal 2009 attraverso l’impegno di altri suoi esponenti, sta facendo un’opposizione LEALE ma DURISSIMA, senza sconti per nessuno e senza mancare di muovere in ogni opportuna direzione.

MASSA COMUNE sta facendo di tutto per dare alla nostra Cittadina, al più presto, dopo decenni di risposte mancate e ferite inguaribili, ciò che Essa reclama a gran voce per recuperare la propria dignità e il proprio prestigio.

All’insegna dell’inettitudine e del clientelismo, per il tramite di soggetti quasi unicamente rivolti al perseguimento del proprio profitto e di quello del Partito di appartenenza [quand’anche a discapito degli interessi collettivi], la POLITICA DI PARTITO l’ha letteralmente massacrata, togliendoLe tutto ciò che aveva e facendosi beffa della Sua Storia millenaria, dell’Arte che custodisce e dell’incomparabile bellezza del Suo territorio.

Io, in particolare, sono profondamente onorato di sedere sugli stessi banchi sui quali hanno poggiato la loro parte migliore i più celebri personaggi politici locali, in taluni casi dei veri e propri benefattori, come il Sani, la Bai, il Fedeli, i fratelli Rapezzi, il Morandi, lo Zago, lo Spadini, la Tommi e chi più ne ha più ne metta.

Sento di rappresentare – e sempre lo farò – i Massetani che vogliono bene veramente alla propria Cittadina (anche in modo viscerale come me) e che, nel contempo, non riescono più a fare a meno di LIBERTA’ e GIUSTIZIA.

Quelli che soffrono nel vederla così come la POLITICA DI PARTITO l’ha ridotta e credono fermamente che meriti ben di più di quanto SANI e BAI hanno saputo darLe, con la stessa convinzione, la medesima determinazione e la mia e nostra assoluta onestà di intenti.

Ma di me non deve avere paura nessuno: solo i farabutti, i disonesti, gli opportunisti, i parassiti e coloro che hanno approfittato di Massa, spremendola come un limone al solo fine di lucrare ai Suoi danni e alle spalle della Collettività..

Costoro, un giorno, pagheranno e saranno costretti a chiederLe pubblicamente scusa.

Lo slogan che accompagna la mia esperienza di Consigliere Comunale CIVICO, rigorosamente e orgogliosamente CIVICO (ovvero agli antipodi della Politica di Partito), rimarrà sempre: “Nessuno osi più fare del male a Massa”.

Nessuno osi più fare del male alla “mia” Massa…

Un Commento a “Nessuno osi più farLe del male…”

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA