Con l’entrata in vigore del NUOVO CODICE DEGLI APPALTI PUBBLICI (dlgs n.50 del 18 Aprile 2016), il famoso incentivo del 2% dedicato ai dipendenti della pubblica amministrazione non sarà più destinato alle attività di progettazione, ma sarà usato solo per le seguenti attività svolte dai dipendenti pubblici:

attività di programmazione delle spese
controllo delle procedure di gara
direzione dei lavori
collaudo tecnico amministrativo

L’80% di queste somme sarà ripartito tra il responsabile del procedimento e i suoi collaboratori, mentre sono esclusi i dipendenti con qualifica dirigenziale. I premi non potranno superare il 50% dello stipendio annuo lordo. Il restante 20% sarà invece destinato all’acquisto di beni, strumenti tecnologici e al miglioramento delle banche dati.

La progettazione delle opere dovrà essere affidata a tecnici esterni alla PA.

Un Commento a “IL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI PUBBLICI”

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA