tratto da    www.iltirreno.it
14 luglio 2010

 

Ranieri alla guida dell’EPG

Decidono Grosseto e Follonica, gli altri si adeguano

 
GROSSETO – Il nuovo Consiglio di Amministrazione dell’Epg è stato eletto all’unanimità e la presidenza, come largamente annunciato, è andata a Marcello Ranieri, assicuratore Unipol di Follonica, in quota al Pd. Ma l’unanimità è solo di facciata. Sotto la cenere cova una frattura che potrebbe avere conseguenze pesantissime sia sul congresso del Pd, fra settembre e ottobre, sia sulle amministrative.  E non mancano ombre, che in molti hanno sottolineato, su alcuni rapporti di parentela e professionali fra i nuovi membri. Il nuovo Cda è composto da Marcello Ranieri, Valentina Mancini (Grosseto, Pd), Mauro Barbini (Orbetello, Pd), Andrea Bennardi (Roccastrada, Sinistra Ecologia e Libertà) e Rinaldo Carlicchi (Orbetello, Pdl). Il collegio dei revisori è invece formato da Tiziana Tocco (Grosseto, Pd), Gianluca Pontanelli (Grosseto, Pdl) e Enrico Bargagli (Arcidosso, Pd). Dunque voto all’unanimità. Ma la scelta dei nomi, in conseguenza di quanto avvenuto al Coseca, è stata fatta ancora una volta dall’asse Grosseto-Follonica, cioè Bonifazi-Baldi, ai quali si sono allineati Scarlino, Massa Marittima e Montieri. Gli altri sindaci, dopo una riunione avvenuta un’ora prima dell’assemblea, preso atto che la scelta “di maggioranza” era intoccabile, hanno deciso di non creare una frattura visibile all’esterno, ma in molti hanno manifestato ai due Comuni maggiori tutte le proprie perplessità. E al congresso la rottura emergerà in tutta la sua forza, mentre è già certo che per le amministrative ci saranno primarie ovunque, in particolare a Grosseto dove una consistente fetta del partito non è più disposta a candidare Bonifazi. E certo anche Castiglione, che in vista del voto non ha avuto nessuno (la Mancini e la Tocco hanno lì la residenza, ma vivono e lavorano a Grosseto), non ha preso con favore queste scelte. Molte perplessità sono legate anche ad alcuni casi di legami professionali e di parentela emersi nelle nomine e sottolineati da più di un sindaco. L’uomo chiave, che tiene insieme i vari tasselli, è l’architetto Antonio Camarri, membro del Cda della Nuova Grosseto, cooperativa che costruisce molte case proprio per l’Epg.  Nel Cda dell’Epg c’è finita la sua collega di studio Valentina Mancini, che con lui ha firmato progetti per la cooperativa, mentre nel collegio dei revisori c’è la fidanzata, Tiziana Tocco. E sua sorella è la moglie del segretario dell’Unione Comunale del Pd, Massimo Alessandri.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA