6 Commenti a “Spadini attacca Zazzeri”

  • Francesco Mazzei scrive:

    Zazzeri è in Consiglio Comunale grazie ad un imbroglio elettorale di dimensioni colossali che è rimasto vergognosamente  impunito. Il caos, la disorganizzazione, l’approssimazione continuano a regnare sovrani all’interno della maggioranza. Un assessore si è già dimesso per un evidente conflitto di interessi, il responsabile dell’area 2 (Servizi Finanziari) ha lasciato il Comune, si vocifera che altri responsabili vengano sollevati dall’incarico nei prossimi mesi, l’attività amministrativa, come da ammissione dello stesso Spadini, è congelata. Lo spettro del risarcimento milionario della triste vicenda Ex-Molendi pesa come un macigno sulle spalle del sindaco che oggi appare solo e spaesato come non mai. Le sue ultime difese sul caso ex-agraria e sulla farmacia comunale e il suo silenzio sul caso A.ma.tur ci raccontano di un uomo poco informato e poco preparato che si affanna nel tentativo disperato di difendere e giustificare atti e situazioni i cui responsabili sono coloro che lo hanno messo in questa posizione e da cui lui non può prendere le distanze.
    A questo punto una persona corretta dovrebbe dimettersi al più presto perchè continuare così non ha senso. Le conseguenze di questo disastro le stanno pagando Massa Marittima i Massetani è ora di farla finita!

  • Fiorenzo.Borelli scrive:

    L’esternazione del consigliere Spadini apre un varco incredibile di interpretazioni.

    Poichè tutto vorrei fare meno che strumentalizzare l’articolo, direi che nelle parole di Spadini si coglie una voragine tra il partito PD e l’Amministrazione messa lì proprio dallo stesso PD ; non interpreto l’attacco sferrato a Zazzeri come una critica alla persona ma al ruolo che ricopre e quindi a tutta la compagine dei consiglieri di maggioranza Sindaco compreso.
    A prescindere dal fatto che Massa Comune oltre a battaglie di tipo politico come nell’ultimo Consiglio, punta il dito ogni giorno su fatti ed attività non chiare, è verissimo che il livello della discussione portato avanti dall’attuale maggioranza è di livello infimo; da agosto non c’è stato un solo consiglio comunale in cui l’Amministrazione abbia portato in discussione qualcosa di serio e non c’è commissione ad eccezione della n.2  che stia lavorando a qualcosa di costruttivo o commissione che convocata venga svolta (vedi la n.6 che il Consigliere Meucci convoca senza essere seguita).
    Mi auguro che le considerazioni fatte dal consigliere Spadini inducano a qualche riflessione ma credo che se si è giunti a tanto , l’attuale Amministrazione non possa che essere delegittimata e che chi ormai non rappresenta più nè il proprio partito nè i cittadini abbia il dovere morale di mettersi da parte.
    Da questo sito vorrei lanciare ancora una volta l’appello ad andare ad un’assemblea pubblica in cui dire in maniera trasparente e chiara lo stato dell’arte del nostro Comune perchè i cittadini hanno il diritto sacrosanto di sapere cosa stà succedendo; se Spadini dice che non c’è confronto tra PD e maggioranza, si sappia che consiglieri e Sindaco sono stati messi lì da chi ha votato PD.
  • Roberto Ovi scrive:

    Da questo scontro tra due titani dell’inconcludenza e dell’impreparazione traspare chiarissima la crisi politica del PD e del suo sistema di potere, in stato di evidente disgregazione, che si unisce a quello speculare del PDL – Forza Italia, dove militano soggetti dello stesso valore, completando il totale disfacimento del sistema politico nazionale e locale.
    Non c’è alcun modo di porvi rimedio se non disboscando questo vasto settore pubblico, nazionale e locale, che di pubblico interesse non ha proprio nulla. Operazione che possono fare solo le istituzioni europee, perché noi italiani non ne siamo capaci

  • Alba Ventosa scrive:

    Veder salire in cattedra lo Spadini è l’ultima cosa che mi sarei aspettata. L’ho sentito parlare qualche volta e quando ci riesce non si capisce. Proprio lui parla? Ora è l’ambasciatore della vecchia guardia che per quanto inizia a stancarsi di chi siede in consiglio anche in sua rappresentanza. Il Sani e la Bai ma anche il Fedeli e il Montemaggi pare abbiano capito di quale misero spessore siano il Giuntini e lo Zazzeri. Per questo mandano all’attacco lo Spadini. Comunque non hanno tutti i torti. Ma l’opposizione che fate voi di Massa Comune è tutto meno sterile. Hanno paura e non sanno come contrastarvi, punto e basta. Le parole dello Spadini anche se gli sono state suggerite dicono che sono in crisi forte. Sono convinta di questa cosa da tanto tempo. Forza!

  • Roberto Ovi scrive:

    Niccolò Spadini potrebbe lasciare il PD

    http://iltirreno.gelocal.it/grosseto/cronaca/2017/02/22/news/la-maremma-bersaniana-non-segue-gli-scissionisti-1.14921402

    Pur dispiacendocene, ce ne faremo una ragione.
    Strano che non lascino il PD chi vi è entrato dopo aver sostenuto la mozione Mussi, i cui sostenitori non volevano la confluenza dei DS nel Partito Democratico e chi, dopo essere divenuto il portavoce regionale della linea Bersani, intervenendo in ogni istante su tutto (compreso MPS, sul quale ha in seguito mantenuto un ammirevole riserbo)

    http://www.liberoquotidiano.it/news/regioni/961763/mps-sani-pd-cicchitto-e-gasparri-hanno-superato-il-senso-del-ridicolo.html

    accusando Grillo di demagogia e di mancanza di contributi per la soluzione dei problemi

    http://archivio.gonews.it/articolo_176674_Luca-Sani-Pd-risponde-Beppe-Grillo-Da-lui-solo-comparsate-demagogia.html

    si è accucciato fedele alla nuova linea politica di maggioranza, prima tanto avversata

    http://www.massacomune.it/2013/06/07/luca-sani-lala-renziana-non-fa-niente-per-stare-dentro-al-partito

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA