5 Commenti a “Il Sindaco “spiega” il bilancio della farmacia”

  • gabriele galeotti scrive:

    Ci sono espressioni come “in mala fede” che il sindaco Giuntini proprio non dovrebbe utilizzare. Per pudore…

  • Fiorenzo.Borelli scrive:

    Un vecchio saggio diceva: chi sà fà (o analizza e giudica) e chi non sa si innervosisce e reagisce male.
    Desidero precisare solo alcuni punti che il Sindaco volutamente ha omesso: sappiamo che la farmacia paga un affitto dei locali ma paga altresì un affitto di azienda al Comune per 97.000 euro/anno. Quanto sopra significa che una Srl con un Socio unico che è il Comune paga al Comune stesso un affitto di azienda; a voi le conclusioni sulle tasse (IRPEF e non IRAP e IRES).
    Le farmacie private hanno un proprietario che per lo più ne è il Direttore e che comunque ha uno stipendio.
    L’utile finale non è assolutamente in linea con gli utili di tante altre farmacie comunali.
    Si gioca nell’articolo su errori di scrittura del giornale per ironizzare sull’errato valore del fatturato non avendo molto di serio da dire.
    Non voglio dare giudizi sull’espressione “strumentalizzazione in mala fede” perchè non vale neanche la pena rispondere dato che la mia correttezza personale non ha bisogno del giudizio del Sindaco.

  • gabriele galeotti scrive:

    Il Sindaco può mentire quanto vuole. Può cercare di ingannare la gente quanto vuole. Può nascondere l’evidenza quanto vuole. Tanto noi arriveremo in fondo comunque…

  • Metello ME scrive:

    Il Giuntini ha la brutta abitudine di non confrontarsi mai co i cittadini. Perché sulla farmacia visto che è tanto sicuro di se no fa una bella assemblea pubblica? 

  • paracelso scrive:

    Sul fatto che 4.500  euro annui di entrate  siano in linea con la politica sociale imposta dal comune, che  e’ anche l’unico socio, mi sembra una tesi bizzarra, inoltre, dire che la farmacia effettua sconti , promozione e che faccia ricarichi degni di una vera politica sociale, bisognerebbe vedere, forse la maniera ci sarebbe, voglio andare  a comprare 4 prodotti alla comunale e 4 prodotti alla farmacia in piazza, in seguito pubblico gli scontrini su questo sito, sono sicuro che qualcuno parla solo per buttare fumo negli occhi, classico modo da regime comunista, il lupo perde il pelo ma non il vizio, caro mio Marcello.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA