baratto

 

L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE HA “BARATTATO” CON LA DITTA T.S.P. ITALIA DI BERGAMO L’INTERA GESTIONE DEI PARCHEGGI A PAGAMENTO SENZA CUSTODIA PER SOLI 14.300 (quattordicimilatrecento) EURO ANNUI.

E HA “BARATTATO” CON LA COOPERATIVA “COLLINE METALLIFERE” L’INTERA GESTIONE DEI MUSEI PUBBLICI E DEL PARCHEGGIO DI PIAZZALE MAZZINI PER SOLI 6.200 (seimiladuecento) EURO ANNUI.

NE DISCENDE CHE, PER APPENA 20.500 (ventimilacinquecento) EURO, HA “BARATTATO” TUTTI I PARCHEGGI E TUTTI I MUSEI, OVVERO TUTTO CIO’ CHE POTEVA BARATTARE.

I PARCHEGGI E, SOPRATTUTTO, I MUSEI NON SONO PIU’ DEI MASSETANI !!!

CON UNA GESTIONE DIRETTA E ATTENTA, AVREBBE POTUTO RICAVARE UN ASSAI MAGGIOR PROFITTO PER LE CASSE PUBBLICHE E, NEL CONTEMPO, RENDERE TALI SERVIZI MEGLIO FRUIBILI DALLA CITTADINANZA E DAI TURISTI.

PERCHE’ GLI AMMINISTRATORI NON HANNO “BARATTATO” ANCHE LE PROPRIE ABITAZIONI?

Un Commento a “LA FIERA DEL BARATTO”

  • gabriele galeotti scrive:
    .
    La responsabilità di quanto sta accadendo con i parcheggi e i musei non è certo della ditta di Bergamo né della Cooperativa “Colline Metallifere” che svolgono la propria attività di impresa con serietà e correttezza.
    .
    E’ l’Amministrazione Comunale a non saper o voler fare gli interessi della Collettività favorendo taluni a vantaggio di altri e “svendendo” letteralmente quanto di cui dispone, nell’incapacità più assoluta di gestire e amministrare la Cosa Pubblica.
    .

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA