4 Commenti a “Noi quanto dovremo aspettare?”

  • Francesco Mazzei scrive:

    Il problema è che mentre Livorno è un EX noi siamo ancora un FEUDO ROSSO…

  • Francesco Mazzei scrive:

    E intanto i Massetani si spostano in massa (scusate il gioco di parole) a Follonica per fare la spesa… danneggiando anche tutte le altre attività commerciali massetane perché una volta sul posto comprano tutto lì.
    Il risultato di questa vergognosa politica protezionistica da URSS anni 70 è che Massa Marittima con 8500 abitanti si ritrova solo una “cooppettina” e Follonica che vanta circa 22.000 abitanti (solo il triplo di Massa) con non meno di 14 supermercati…
    Continuiamo così!

  • Roberto Ovi scrive:

    Come in tutte le cose della vita, sia a livello imprenditoriale che politico nulla succede a caso.
    Se in tutti questi decenni non è cambiato nulla a livello di distribuzione commerciale, significa che le altre catene distributive non hanno reputato opportuno venire a stabilirsi in particolari aree o Comuni.
    I motivi di questo atteggiamento potrebbero essere legati alle ragioni più diverse, sia di merito che di opportunità.
    Le imprese sono solite stabilirsi in punti baricentrici rispetto alle aree di riferimento ed ai cosiddetti sistemi economici locali.
    Non sarei però per nulla stupito se alla base di questo atteggiamento vi sia stato una sorta di patto tacito tra le stesse, legittimo fino a prova contraria, volto in qualche modo a spartirsi le aree territoriali commerciali di competenza.
    D’altronde, se nel corso di questi anni qualcuno avesse voluto davvero venire, avrebbe certamente mostrato una determinazione che sarebbe stata molto difficile da contrastare.
    Anche le forze politiche che nel corso di questi decenni si sono poste in contrapposizione al PCI ed ai suoi eredi (PDS, DS ed ora PD), non hanno mostrato un particolare interesse a tentare di favorire una maggiore concorrenza tra le catene commerciali a livello locale, provinciale e regionale.
    La situazione di crisi odierna ha in qualche modo facilitato questa evoluzione. Si tenga conto che nel corso di un dibattito pubblico, i candidati al ballottaggio alla carica di Sindaco di Livorno Nogarin (M5S) e Ruggeri (PD), si erano trovati d’accordo nel dare il proprio via libera all’insediamento di Esselunga nella città labronica.
    L’evoluzione della vicenda, quindi, è del tutto conforme con quell’impegno assunto da entrambi i candidati sindaci.
    Perché Massa Comune, magari di concerto con altri movimenti locali, non fa un passo in avanti e cerca un contatto con Esselunga per verificare la possibilità dell’apertura di un punto vendita adeguato a Massa Marittima o comunque a Follonica, che vedo come più probabile?

  • gabriele galeotti scrive:

    Io sono pienamente d’accordo. Un tentativo potremmo farlo davvero…

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA