5 Commenti a “Spadini potenziale assessore alla sanità !!!”

  • Roberto Ovi scrive:

    Credo che questa notizia possa già costituire per gli elettori un indizio di quanto Marcello Giuntini intenda muoversi in stretta continuità con i Sindaci Luca Sani e Lidia Bai.
    L’assessore Spadini, che non mi sembra abbia particolarmente brillato nel suo ruolo amministrativo di assessore nel corso di questa legislatura, dovrà adesso occuparsi, sempre che la notizia sia confermata, della concreta attuazione del protocollo di intesa sui servizi socio sanitari delle Colline Metallifere, con tutto ciò che questo concerne sulla riorganizzazione della attività produttive dell’Ospedale Sant’Andrea, della continuità assistenziale e dell’alta integrazione socio sanitaria, dei servizi socio assistenziali territoriali e dei rapporti con l’Istituto “Falusi”, che dovranno essere disciplinati da un contratto di servizio.
    In tutta sincerità, e con ogni rispetto per Spadini, non mi pare proprio che questa persona sia all’altezza del ruolo e, come elettore e cittadino, questa ipotesi di nomina non mi soddisfa e la reputo un passo indietro rispetto al mio amico Luciano Fedeli il quale, pur con tutti i suoi limiti (come chi scrive, per carità), ha messo nell’esercizio del suo ruolo passione e voglia di confronto costruttivo, almeno per quanto mi ha riguardato, con le opposizioni.
    Gabriele può ben testimoniare che, anche nel periodo delle sue più polemiche contrapposizioni con Luciano, ho sempre sottolineato gli ottimi rapporti personali intercorsi con lui e con Adriana Bacci, persona di grande competenza dalla quale ho imparato molte cose.
    Credo che il confronto tra Spadini ed il candidato assessore alla sanità di “Massa Comune” Luciana Chelini, metta plasticamente in evidenza la differenza qualitativa di approccio a favore della Lista Civica.
    Mi auguro proprio che gli elettori vogliano tenerne conto

  • gabriele galeotti scrive:


    Fa benissimo Marcello a puntare, come noi, sulla professionalità…

  • Oscar De Paoli scrive:

    Mamma li turchi, Ha origine dal fatto che dal 1400 al 2014 circa Massa marittima è stata costantemente “visitata” dai pirati Ottomani (cioè, turchi), che depredavano le città sulla costa, commettendo ogni sorta di barbarie. Quando da terra venivano avvistate le navi ottomane, veniva lanciato questo grido di allarme, che da allora è diventato sinonimo di pericolo imminente.

  • Roberto Ovi scrive:

    Se, come riferisce l’articolo, Spadini starebbe già interessandosi in Provincia, per conto del PD, del nuovo settore di cui andrebbe ad interessarsi, egli sarà certemente in grado di riferirci già fin da ora degli impegni assunti da PD ed alleati nei precedenti programmi elettorali e che quindi, di norma, dovrebbero già aver avuto attuazione.
    Nel programma del 1995, ad esempio, si prevedeva di sviluppare e qualificare i servizi per gli anziani, organizzando forme di assistenza domiciliare per consentire agli anziani, ai disabili ed ai malati psichici di continuare a vivere in ambito familiare, ed un preciso impegno a sostenere le fasce più deboli della comunità locale come portatori di handicap, famiglie numerose o disagiate mentre, per l’ospedale, il ripensamento organizzativo e funzionale dell’ospedale.
    Nel programma del 2004 il candidato Sindaco Bai, secondo me giustamente, evidenziava il fatto che l’ospedale avrebbe dovuto essere considerato come elemento attivo sul territorio, lavorando in sinergia con la Società per la Salute.
    Il possibile nuovo assessore Spadini dovrebbe senz’altro essere a conoscenza dei risultati ottenuti in merito nel corso di tutti questi anni. Dovrebbe, dicevo, perchè nemmeno il mio amico Luciano Fedeli è stato in grado di fornire a Massa Comune, allo scrivente ed a Cappelloni i risultati della sperimentazione dei servizi per la non autosufficienza, come il Punto Unico di Accesso, l’Unità per la Valutazione Multidisciplinare per la predisposizione e la verifica dei Piani per l’assistenza personalizzata ai degenti, oltre al resto delle altre attività di competenza della Società della Salute che, secondo una lettera riservata pervenuta a Massa Comune e pubblicata sul sito, o non sono stati realizzati o lo sarebbero stati in forma insufficiente o comunque di scarsa utilità per i soggetti interessati.
    Vediamo se Spadini, cosa di cui dubito fortemente, saprà dare un proprio specifico contributo

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA