°

°

lavoriGiusto ieri, da cittadino del paese nonché pensionato, me ne sono andato a fare due passi per via Mascagni e ho potuto vedere l’ultimo lavoro realizzato ed adeguatamente pubblicizzato perché fatto sotto elezioni.

°

Trattasi di un lavoro di demolizione del vecchio muro deteriorato, sbancamento per realizzare qualche posto macchina e piccolo parco giochi con relativo muretto di sostegno alto 50-60 cm ed allargamento della strada.

°

Fin qui nulla da dire; leggo poi il cartello di cantiere e scopro il più grosso controsenso che uno si possa aspettare:

°

il progettista è un Architetto dipendente del Comune

il coordinatore in fase di progettazione è lo stesso Architetto progettista

il direttore dei lavori è un Ingegnere professionista esterno

il coordinatore in fase di esecuzione è lo stesso Ingegnere esterno

°

Domanda: se era un opera che richiedeva competenze ingegneristiche non poteva essere progettata da un Architetto, ma se il progetto è stato redatto da un Architetto non serviva un Ingegnere per la Direzione lavori.

°

Normalmente se si richiedono competenze tipiche di un Ingegnere, e non si ha in organico un Ingegnere si procede ad un incarico esterno e si tiene la Direzione dei lavori in casa.

°

Tutto questo dove trova spiegazione?

°

Chissà, grande mistero! Così come appare all’uomo della strada sembra l’ennesimo spreco di denaro pubblico e quindi altro che lavoro elettorale, è l’ennesima autorete sulla nostra pelle.

°

 

 

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA