Fonte: IL TIRRENO

16 novembre 2013

 

Rubrica: Lavori pubblici

Lavori per la sicurezza di Valpiana

 

MASSA MARITTIMA Verificare le situazioni a rischio esondazioni nel caso di calamità naturali e pianificare i necessari interventi di messa in sicurezza al fine di prevenire pericoli per i cittadini. È stato questo l’argomento discusso in una riunione convocata dal Comune di Massa Marittima e tenutasi nei giorni scorsi tra tutte le forze coinvolte nella prevenzione e nella gestione delle emergenze metereologiche. In particolare, oggetto dell’incontro è stata la frazione di Valpiana. Al tavolo con l’amministrazione comunale di Massa Marittima erano c’erano la Provincia di Grosseto (settore Difesa del suolo, unità operativa Risorse idriche e acque superficiali); Enel produzione spa, unità di Business Hydro Emilia Toscana; il servizio protezione civile dell’Unione dei Comuni Colline metallifere e il Consorzio di bonifica Alta Maremma. Nell’ambito della riunione è stato definito un programma di interventi da realizzare nella zona idrografica che circonda la frazione al fine di prevenire situazioni di rischio, nel caso di eventi meteo eccezionali. Le parti presenti si sono inoltre impegnate a costituire un gruppo misto di lavoro tra i vari Enti, per poter mettere a sistema conoscenze e competenze al fine di fronteggiare al meglio tali calamità. L’incontro ha fornito poi l’occasione giusta per discutere dello stato dell’intero intero territorio comunale; in particolare il Consorzio di bonifica Alta Maremma ha evidenziato gli interventi da mettere in atto nei prossimi giorni, grazie allo stanziamento di risorse da parte della Regione Toscana, che ha riconosciuto per gli ultimi avvenimenti lo stato di calamità naturale al territorio comunale. I lavori interesseranno quattro distinte aree locali: la Gora delle Ferriere a Valpiana, località Vado all’Arancio, il Fosso Venelle località Piano Citenne e gli argini del Fiume Pecora nelle due località Bersotta e Vivoli. Si tratterà di interventi di ripristino volti a evitare il cedimento degli argini con conseguenti esondazioni. Il costo complessivo degli interventi sarà di 90mila euro e il Comune di Massa Marittima seguirà da vicino la realizzazione delle opere. «Il progressivo acuirsi nel tempo di questi fenomeni meteorologici molto violenti _ commenta il sindaco Lidia Bai _ ci impone di eseguire costanti verifiche e confronti con tutti i soggetti preposti alla tutela del territorio; ciò al fine di trovare soluzioni efficaci per fronteggiare al meglio e soprattutto prevenire gli effetti di tali situazioni meteo eccezionali. Si prende atto dell’aiuto che la Regione ha dato alla nostra area colpita dagli ultimi avvenimenti, con un primo stanziamento di risorse e riponiamo fiducia nell’Ente affinché continui a seguire con attenzione la situazione del territorio, impiegando i fondi necessari a contrastare gli effetti di questi fenomeni e a prevenirli adeguatamente».

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA