Fonte: LA NAZIONE
27 settembre 2013

 

La Corte dei Conti cancella la sanzione per Bai, Bargelli e Zago

 

ASSOLTI di fronte alla sezione di Appello della Corte dei Conti il sindaco di Massa Marittima Lidia Bai (nella foto) e i due presidenti (avvicendatisi) della comunità montana delle Colline metallifere Alidiano Bargelli e Giancarlo Zago. Erano stati tutti condannati a pagare un risarcimento allo stesso ente montano, che avevano presieduto, per la nomina di un dirigente che non era laureato e quindi non aveva i titoli idonei a ricoprire quell’incarico che gli era stato affidato. La Bai era stata condannata a pagare 13.075 euro, Bargelli 12.383 euro e il suo sostituto Zago 29.649. Un totale di 55.108,15 euro. In realtà il dirigente senza titolo era stato già nominato e per il sindaco di Massa Marittima si trattò soltanto di averlo mantenuto in carica. Secondo la tesi difensiva, portata avanti dagli avvocati Francesco e Luciano Giorgi, il danno non ci sarebbe stato, in quanto il funzionario avrebbe comunque portato a termine il proprio compito come avrebbe dovuto. Sulla base di questo principio è stata percorsa la via dell’Appello, che si è conclusa con l’assoluzione di tutti e tre gli imputati (ognuno chiamato in causa per il periodo in cui aveva ricoperto l’incarico di presidente della comunità montana delle Colline metallifere), ribaltando in tutto la sentenza di primo grado.

 

 

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA