secret_agent2

 

Il Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica è un organo del Parlamento della Repubblica Italiana, con funzioni di controllo dei servizi segreti. Dal 2007 ha sostituito il COPACO (Comitato Parlamentare di Controllo sui Servizi Segreti).

 

È composto di cinque deputati e altrettanti senatori, nominati dal Presidente del Senato e della Camera, in modo da rappresentare proporzionalmente le principali forze politiche che li compongono. Il Presidente del Comitato viene eletto tra i componenti appartenenti ai gruppi parlamentari dell’opposizione, per precisa disposizione di legge. Le sue funzioni di vigilanza sono disciplinate dall’articolo 31 della legge n. 124 del 3 agosto 2007, mentre l’articolo 32 ne descrive le funzioni consultive.

 

Il Comitato è presieduto da un esponente dell’opposizione e, in sintesi, ha i seguenti poteri:

  • verifica in modo sistematico e continuativo che l’attività del SIS (Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica) si svolga nel rispetto della Costituzione e delle leggi;
  • può acquisire documenti e informazioni sia dal SIS e dagli organi della Pubblica Amministrazione, sia in direzione dell’Autorità giudiziaria o altri organi inquirenti, in deroga al segreto istruttorio
  • esprime un parere preventivo non vincolante sugli schemi dei regolamenti di attuazione della legge di riforma dei servizi di sicurezza;
  • riceve dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri la relazione semestrale sull’attività di AISE e AISI, contenente un’analisi della situazione e dei pericoli per la sicurezza.

 

 

 

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA