Dato che qualcuno stamani mi ha chiesto “o cosa farà mai l’arsenico?” diciamo cos’è l’arsenico, più precisamente quello che può provocare.

L’arsenico e molti dei suoi composti sono veleni particolarmente potenti. L’arsenico uccide danneggiando in modo gravissimo il sistema digestivo ed il sistema nervoso, portando l’intossicato alla morte per shock. Composti contenenti arsenico sono cancerogeni e, in particolare, sono implicati nella patogenesi del carcinoma della vescica, nel carcinoma mammario e di alcune neoplasie dell’apparato tegumentario. Un’estesa letteratura scientifica disponibile su prestigiose riviste internazionali ha ormai provato che l’esposizione cronica all’arsenico ha effetti multipli sulla salute:

  • riduce le difese antiossidanti dell’organismo, dato che l’arsenico ha un’elevata affinità per i gruppi sulfidrilici delle proteine e di metaboliti endogeni come il glutatione;
  • provoca stress ossidativo direttamente nell’ambiente intracellulare, inattivando diversi enzimi coinvolti nelle reazioni di ossidoriduzione (deidrogenasi, mono-ossigenasi, ecc.);
  • interferisce pesantemente con i meccanismi endocrini regolati dagli estrogeni (da cui il sospetto che possa causare tumori alla mammella);
  • può attaccare direttamente i filamenti di DNA e provocarne lesioni combinate di vario tipo.

FONTE WIKIPEDIA

 

 

 

Un Commento a “Che cos’è l’arsenico”

  • tambe scrive:

    Il problema dell’inquinamento da arsenico nelle falde acquifere è effettivamente ben studiato ed estremamente preoccupante. In particolare è proprio ai bassi dosaggi che diventa pericoloso e potente agente cancerogeno, come hanno imparato a loro spese i contadini di Jangal in Bangladesh. Se è vero come insegnano i nostri amministratori (incappucciati e non), che “la legge non ammette ignoranza”, tale motto è anche più vero quando si tratta di salute pubblica.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA