Il nostro assessore al Bilancio ha la memoria corta, visto che in questo articolo, afferma che l’alienazione patrimoniale non servirà a finanziare il debito Pizzarotti, quando in realtà nella presentazione power point da lui redatta e presentata in occasione dell’approvazione del Bilancio di Previsione 2012,  indica chiaramente che ben 160.343,02€ dei 401.548,00 € del debito residuo  sono finanziati con alienazione del patrimonio. (Cfr. slide 13 della presentazione che puoi trovare qui).
 
Il concetto è ampiamente ribadito a pag 69 della RELAZIONE TECNICA AL BILANCIO DI PREVISIONE ANNO 2012 (che puoi trovare qui), nonchè nella più recente RELAZIONE TECNICA SULLA RICOGNIZIONE DELLO STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI E SUL PERMANERE DEGLI EQUILIBRI DI BILANCIO (che puoi trovare qui), in cui il Responsabile dei Servizi Finanziari mette nero su bianco che il debito residuo sarà finanziato con i proventi degli oneri di urbanizzazione e con le alienazioni patrimoniali.

Inoltre lo stesso ci avvisa che è necessario sia incassare i permessi a costruire, che concretizzare l’alienazione del patrimonio disponibile, al fine di finanziare completamente il debito residuo nei confronti de li ‘Impresa Pizzarotti, che di assicurare gli obiettivi del patto di stabilità interno, nonché di dare attuazione al Piano triennale delle Opere pubbliche 2012/2014.
 
DOBBIAMO SVENDERE A SALDO (non si può definire altrimenti un ribasso del 21% del prezzo a base d’asta su base annuale, come è possibile verificare in questa analisi), PER ESTINGUERE IL DEBITO PIZZAROTTI, PER NON MANCARE IL RISPETTO DEL PATTO DI STABILITA’, NONCHE’ PER REALIZZARE QUALCHE OPERA PUBBLICA…
 
Secondo il Sindaco Bai è colpa dei tagli del GOVERNO, secondo me è solo colpa del MALGOVERNO degli ultimi 60 anni che ci sta costringendo a vendere “i gioielli di famiglia” per sanare errori passati e presenti, e che nemmeno  l’incremento dell’ addizionale  Irpef e  IMU al massimo di legge riescono a ripianare.
 
E’ questo quello che si meritano i Massetani? 
 
Concittadini svegliamoci, basta pensare a colori ed appartenenze, è il momento di valutare i dati di fatto e mandare a casa chi ha gestito con incapacità e leggerezza la nosta città!!
 
 
 
 
 

3 Commenti a “L’assessore smemorato… [reply]”

  • gabriele galeotti scrive:

    .
    Concittadini svegliamoci!!! Basta pensare a colori e appartenenze!!! E’ il momento di valutare i dati di fatto e mandare a casa chi ha gestito con incapacità e leggerezza la nosta cittadina fino a portarla sull’orlo del baratro!!!
    .

  • Oscar De Paoli scrive:

    .

    Dove vien meno l’interesse, vien meno anche la memoria.

    Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

  • Roberto Ovi scrive:

    Mi sembra di ricordare che qualche mese fa la Sezione Regionale di Controllo della Corte dei Conti (quindi non la Procura), dopo aver personalmente sentito alcuni vertici politici ed amministrativi del nostro Comune, abbia inviato una nota al Comune invitandoli a saldare entro fine anno l’ultima rata del risarcimento dovuto alla Pizzarotti, che ormai si protrae da fine 2009.
    Mi risulta anche da fonti attendibili che un assessore fosse particolarmente turbato da questa vicenda

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento


Entra
IL NOSTRO SPOT
Categorie
GRAZIE PER LA VISITA